Napoli 23 marzo 2012: al via Nomicosecittà

News 22 mar 2013

Nomicosecittà nasce dall’idea dell’Associazione Aste e Nodi, un gruppo di studenti, laureati e ricercatori di diverse discipline, di riscoprire la città attraverso sguardi diversi. L’iniziativa arriva quest’anno alla sua terza edizione. Passeggiare, guardare, osservare, raccontare la città, accompagnati da artisti del territorio.  Domani mattina alle ore 10.00 sotto la statua di piazza Garibaldi è in programma il primo dei cinque appuntamenti previsti.

 Un viaggio tra i vicoli, le strade e gli anfratti che da piazza Garibaldi fino al centro storico definiscono l’anima multietnica della città di Napoli, in cui la domenica il profumo del ragù si intreccia con quello del couscous e con le spezie orientali. La Napoli del melting pot alla “partenopea”, in cui il dialetto locale si mescola alle sonorità dei dialetti africani insieme con i diversi idiomi dei cittadini che provengono dai paesi dell’ex Unione Sovietica.

Cicerone del primo incontro sarà il fotografo Aniello Barone, che accompagnerà i partecipanti in una passeggiata etnografica, EtnoNapoli, che con rigore scientifico punta a fotografare la città, culla, fin dagli albori, della diversità e dell’incrocio di culture differenti.

Durante il percorso sono previste diverse tappe nelle sedi di associazioni presenti sul territorio. E così i partecipanti saranno ospitati dagli operatori di Cidis Onlus che presenteranno le attività dell’associazione, che opera da più di venti anni per garantire diritti e pari opportunità alla popolazione immigrata,  dai dipendenti dalla Mediateca Santa Sofia, struttura dell’amministrazione comunale che conserva un vastissimo patrimonio audiovisivo, una biblioteca di letteratura legata al cinema e una fonoteca e dai rappresentanti del  Lanifificio 25 Lab Arti Contemporanee. L’ultima tappa del percorso è lo studio fotografico di Aniello Barone.

In calendario sono previsti altri quattro incontri, altrettanto interessanti, che coinvolgeranno altri artisti e toccheranno altri quartieri della città: il 30 marzo con lo scrittore Maurizio De Giovanni sulle tracce dell’ispettore Ricciardi, il 5 aprile con lo street artist Diego Miedo alla scoperta della Napoli post-industriale del quartiere di Gianturco, il 13 aprile al centro storico con l’artista Lello Esposito ed infine il 27 aprile nel quartiere di Scampia in compagnia del gruppo musicale 24 Grana.

Ogni appuntamento sarà immortalato dagli schizzi di Mary Cinque, che dell’iniziativa è la direttrice artistica, e dall’obiettivo di Lucio Carbonelli. La partecipazione agli incontri, previa prenotazione attraverso la compilazione del form scaricabile sulla sezione Join in del sito www.nomicosecitta.org, è completamente gratuita. Ai partecipanti, dotati di un taccuino offerto da Moleskine, sponsor dell’iniziativa, per raccogliere impressioni e sensazioni, si chiede in cambio una partecipazione attiva nelle forme che si preferisce: disegni, fotografie, note, racconti e poesie.

Perché come è scritto nella nota del form La passeggiata è anche dei passeggiatori!

 

Download PDF Scarica, apri e stampa la pagina in PDF

← Presentato in Provincia di Caserta il Servizio Regionale di Mediazione Culturale Napoli - Contro il razzismo: Look around →

Commenta come utente social

Commenta come utente del sito