Per conoscere le migrazioni è necessario chiedere ai migranti: Intervista a Elvira Mujčić

Per conoscere le migrazioni è necessario chiedere ai migranti: Intervista a Elvira Mujčić

 

“Se si vuole sapere qualcosa della migrazione bisognerebbe chiedere agli esperti della materia che sono poi i migranti stessi e non coloro che studiano il fenomeno. È essenziale dialogare con chi ha l’esperienza di ciò di cui si parla. Nei miei libri parto da elementi autobiografici legati alla guerra nella ex Jugoslavia per trattare poi, man mano, temi riguardanti la migrazione. Tematica questa che definirei esistenzialista, perché tali sono le domande a cui ti mette di fronte la migrazione, domande essenziali per poter sopravvivere in questa nuova condizione”

Questo un breve estratto dell’intervista alla scrittrice italo-bosniaca Elvira Mujčić a margine della presentazione di due suoi libri, “Consigli per essere un bravo immigrato” e “Dieci prugne ai fascisti”, organizzata da Traparentesi Onlus in collaborazione con l’Associazione Kosmopolis nell’ambito del progetto Impact Campania. 

La scrittrice ha affrontato nelle sue opere il tema dell’immigrazione raccontando la frammentazione della Jugoslavia e la divisione di un popolo che ha dovuto riconoscersi in nuovi confini, non sempre così nettamente marcati.