Traffico di esseri umani, un corso online – gratuito e multilingue – dell’OIM

 

L’OIM (l’Organizzazione Internazionale delle Migrazioni) propone un’interessante occasione formativa online sulla lotta al traffico di esseri umani.

Il traffico di esserti umani è definito dalle Nazioni Unite come «il reclutamento, il trasporto, il trasferimento, l’alloggiamento o l’accoglienza di persone con la minaccia di ricorrere alla forza, o con l’uso effettivo della forza o di altre forme di coercizione, mediante il rapimento, la frode, l’inganno, l’abuso di autorità o una situazione di vulnerabilità, o con l’offerta o l’accettazione di pagamenti o di vantaggi al fine di ottenere il consenso di una persona avente autorità su di un’altra ai fini dello sfruttamento. Lo sfruttamento include, come minimo, lo sfruttamento della prostituzione di altre persone, o altre forme di sfruttamento sessuale, lavori o servizi forzati, schiavismo o prassi affini allo schiavismo, servitù o prelievo di organi[». Tale fenomeno è trasversale ed interessa molti paesi del mondo, compresa l’Unione Europea e l’Italia, dove ogni anno migliaia migranti, soprattutto di sesso femminile, sono attratti con la promessa di un lavoro per poi essere indotti con la forza alla prostituzione (ne avevamo parlato anche nella nostra intervista a Blessing Okoedion).

Il corso dell’OIM – disponibile in inglese, francese, spagnolo e arabo – è sviluppato da esperti dell’agenzia in collaborazione con l’ “Office to Monitor and Combat Trafficking in Persons” del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. I destinatari sono gli operatori delle organizzazioni non governative, organizzazioni internazionali, istituzioni locali operanti in settori dove si verifica il fenomeno.

La formazione sarà gratuita e si articolerà in undici moduli della durata di tre ore disponibili a questo link.

25 giugno 2020