100 Borse di studio per studenti con protezione internazionale

100 Borse di studio per studenti con protezione internazionale

 

 

Il Ministero dell’Interno, con CRUI e ANDISU, mette a bando 100 borse di studio per il prossimo anno accademico (2019/2010) per studenti con protezione internazionale in attuazione del protocollo di intesa Ministero dell’Interno – CRUI siglato a Roma il 20 luglio 2016.

I requisiti:

  • studenti già assegnatari delle borse di studio per i bandi relativi alle annualità 2016/2017, 2017/2018 e 2018/19 per i quali ancora sussiste lo status di rifugiati o di beneficiari di protezione sussidiaria, che siano iscritti presso Università italiane e che abbiano diritto alla conferma della borsa di studio in seguito al conseguimento dei crediti formativi come da bando;
  • studenti con protezione internazionale (asilo politico o protezione sussidiaria), in possesso alla data del prossimo 15 luglio, in possesso di un titolo di studio che consenta l’iscrizione al primo anno di un corso di laurea triennale, magistrale (specialistica o a ciclo unico) o di dottorato immatricolati per la prima volta nell’anno accademico 2019/20.

 

Per l’iscrizione al primo anno dei corsi di laurea e laurea magistrale a ciclo unico è necessaria la “dichiarazione di valore in loco” del diploma di scuola superiore (maggiori informazioni sul sito del Ministero degli Esteri). Tale documento non è necessario per l’accesso ai corsi di laurea magistrale o dottorati di ricerca.

L’importo della borsa di studio è stabilito sull’importo annuo delle borse di studio del MIUR per le borse di studio a studenti fuori sede: quest’anno la somma è pari a 5.231,58 €. Le borse di studio saranno erogate direttamente dagli atenei.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 25 luglio 2019. Per fare domanda è necessario accedere a link. Il bando in inglese qui, quello in italiano qui.

La graduatoria sarà pubblicata entro il 1 agosto 2019 e le borse di studio erogate previa verifica dello status giuridico del richiedente e immatricolazione presso l’università.